Home > varie > Lavavetri? Finiti gli incroci tocchera’ alle case?

Lavavetri? Finiti gli incroci tocchera’ alle case?

Volevo fare i miei complimenti ed esprimere la mia solidarieta’ al sindaco di Firenze.
E’ bello vedere, in una paese dove per poter esprimere un parere prima ti devi schierare a destra o a sinistra, trovare un sindaco che abbia a cuore i suoi cittadini che non si faccia scrupoli se poi il suo partito (anzi meta’) approvi la cosa o no.

Sebbene molti “abusivi” siano simpatici, sono stufo di dover aver paura di finire alla gogna (non dico galera, anche se si rischia di piu’ che spacciare) perche’ magari ho scaricato una canzone senza pagarla, o perche’ in una fattura ho sbagliato un importo di qualche euro, mentre in quella settimana di vacanza annuale che passo in spiaggia devo sorbirmi ogni 10 minuti qualcuno che vuole vendermi a tutti i costi un orologio, un asciugamano, o farmi i massaggi.

Sapete perche’ poi non sopporto i lavavetri in particolare? Un mattina di qualche anno fa andai in un bar nella zona Ausa di Rimini con mia moglie per fare colazione. Mentre bevevo il mio cappuccino, notai un tizio, in giacca e pantaloni di lino bianco, che prendeva il suo “solito” bicchiere di vino rosso. Osservandolo meglio vidi che aveva una andatura claudicante, per un problema alla gamba. Beh… ci misi 10 secondi a realizzare, tanto era impossibile, che quella persona era la stessa che da mesi, vestito da straccione, chiedeva l’elemosina all’incrocio a 300metri dal bar. E IO GLI AVVEVO PURE DATO DEI SOLDI.

So che magari e’ stato un caso sporadico. O forse no. Ma non e’ questo il punto. Stiamo permettendo alle persone che gestiscono i racket vari, di avere anche questo business… e la sinistra vuole pure LEGALIZZARLO!

Ho proprio sbagliato mestiere…

Categorie:varie Tag: