Home > Hardware > Acer delusa da Microsoft Windows Vista (ma va’?)

Acer delusa da Microsoft Windows Vista (ma va’?)

Dal sito di HWUpgrade

Microsoft Windows Vista, a distanza di mesi dal rilascio, non convince ancora. Gianfranco Lanci, -presidente di Acer inc.- non ha mezzi termini in merito alla questione e, in un’intervista al Financial Times tedesco, dichiara: “i problemi irrisolti di Microsoft Windows Vista non giustificano l’acquisto di un nuovo pc per aver tale sistema operativo“. Il presidente di Acer Inc. rincara la dose citando l’immaturità del nuovo software e i diffusi problemi di instabilità, da valutare però anche in relazione al supporto offerto dal software di terze parti.

Nel corso dell’intervista al Financial Times Gianfranco Lanci ha affermato che l’impatto sulle vendite imputabile al rilascio di Microsoft Windows Vista è stato minimo e, con ogni probabilità, questa situazione di stasi non muterà nei prossimi sei mesi.

Dal canto suo Microsoft non ha per lungo tempo confermato questa visione profondamente negativa, bensì, solo negli ultimi mesi sono trapelati risultati meno ottimisticie e stime al ribasso. E’ difficile valutare la situazione con elementi tangibili, ma è indiscutibile che vi sia qualche problema di fondo.

Svariati vendor continuano a proporre soluzioni hardware con Microsoft Windows XP preinstallato e molte organizzazioni hanno più volte affermato che la migrazione al nuovo sistema operativo avverrà solo quando Microsoft rilascerà il primo service pack per Windows Vista. Considerando questi elementi, pare che Windows Vista ancora non soddisfi l’utenza che, potendo scegliere, preferisce ancora Windows XP.

La situazione diventa ancor più critica facendo valutazioni di ordine economico: una configurazione hardware di fascia medio alta per un’installazione con Windows XP risponde ai requisiti minimi necessari per utilizzare in modo decente Windows Vista. Queste considerazioni, ben note al pubblico consumer, alimentano la continua richiesta di pc con Windows XP, circostanza confermata sia da Acer sia da altri produttori.

In estrema sintesi si può affermare che, a fronte di un generale malcontento nei confronti di Microsoft Windows Vista ben circostanziato da Gianfranco Lanci, e qualora sia presente un’alternativa con Windows XP l’utenza non ha dubbi e resta fedele al prodotto più anziano.

Quella di Gianfranco Lanci è indubbiamente un presa di posizione forte che segue, solo di qualche mese, un’altra importante < dichiarazione sempre in merito a Windows Vista. In quell'occasione Acer criticava le ridotte possibilità offerte da Microsoft Windows Vista Home Basic, in particolare Gianfranco Lanci si lamentava per l'assenza in tale versione dell'interfaccia Aero. Per Acer quella versione di Windows Vista non poteva soddisfare l'utenza che, avendo visto ampi contenuti pubblicitari in merito ad Aeroglass, si attendeva la nuova interfaccia grafica. La presa di posizione di Acer è sicuramente importante: l'azienda è ai vertici dei mercati mondiali a fianco di HP, Dell e Lenovo ma, allo stesso tempo, è un fidato partner di Microsoft da lunga data. E’ difficile ipotizzare come evolverà la situazione anche se, forse, la vera svolta vi sarà il prossimo anno, quando cioè Microsoft dovrebbe bloccare le vendite di Windows XP e, inoltre, sarà disponibile il primo service pack per Windows Vista.

Categorie:Hardware Tag: